come ricavare stanza in più

Vivere in un appartamento spesso significa doversi adattare a spazi che ci piacerebbe poter organizzare diversamente. Talvolta si vedono delle potenzialità in un ambiente, che permetterebbero di ricavare anche una stanza in più. 

Ma è possibile ricavare una stanza in più in modo semplice o conviene comunque procedere con interventi strutturali?

Dimensioni delle stanze: cosa dice la legge

Iniziamo col dire che esistono delle normative che regolano quelle che devono essere le dimensioni minime per ogni tipo di stanza. Per quanto riguarda le camere da letto destinate a una sola persona, la superficie minima deve essere di nove metri quadrati. Mentre una camera da letto destinata a due persone, dovrà avere una superficie minima di circa quattordici metri quadrati. Stanze più piccole sono ovviamente previste dalla legge, ma devono avere una destinazione d’uso diversa, per esempio dovranno essere bagni, studi o ripostigli.

Una volta verificato di avere a disposizione metratura sufficiente per procedere, come intervenire?

Come ricavare una stanza in più senza demolizioni

La prima cosa a cui pensare quando si decide di dividere un ambiente per ricavare una stanza aggiuntiva è il tipo di divisione che si vuole utilizzare. Le possibilità sono molteplici, ma si dividono in due grandi gruppi.

  • Divisioni permanenti: Fanno parte di questo gruppo i muri di cartongesso o in muratura.
  • Divisioni temporanee: Sono quegli elementi di arredamento in grado di dividere un ambiente, come librerie alte e scaffalature.

Per quanto riguarda le divisioni permanenti, bisognerà tenere conto di un costo maggiore dell’intervento. D’altro canto, i vantaggi di una divisione permanente sono senza dubbio una maggiore privacy per chi occupa gli spazi, e una sensazione di divisione reale che una libreria (per quanto alta) non può certo garantire.

Nonostante si tratti di soluzioni efficaci, le divisioni (permanenti o temporanee che siano) permettono soltanto di separare due porzioni di uno spazio. Nel caso in cui si voglia invece riorganizzare un appartamento in modo radicale, la soluzione migliore, per quanto più impegnativa, resta comunque quella di intervenire con un’operazione di ristrutturazione.

Come ricavare una stanza in più: ristrutturazioni

Iniziamo col dire che ristrutturare uno spazio per ricavare una stanza in più richiede un certo investimento di tempo e di risorse, non soltanto per quello che concerne i lavori veri e propri ma anche e soprattutto per la fase di progettazione. Vediamo alcune possibilità per ricavare una stanza aggiuntiva con lavori di ristrutturazione.

  • Eliminare i corridoi: Molti immobili per uso residenziale hanno come caratteristica comune la presenza di corridoi. Eliminarli e riorganizzare lo spazio permette di ricavare una piccola stanza in più che può essere utilizzata come bagno o ripostiglio.
  • Abbattere un muro: Nel caso in cui si disponga di due stanze adiacenti di buona metratura, un’idea può essere quella di abbattere il muro non portante che le divide. In questo modo si avrebbe come risultato un ambiente open-space e dallo spazio rimasto, poi, si potrebbe ricavare un piccolo studio.