usi cartongesso

Il cartongesso è ideale per realizzare lavori ordinari nelle proprie case. Il cartongesso non è altro che una tipologia di materiale realizzata con due fogli di cartone che svolgono la funzione di armatura, in mezzo ai quali si trova un nucleo in gesso di cava. Essendo contraddistinto da una notevole versatilità, esso risulta uno dei prodotti più utilizzati nel campo dell’edilizia leggera, soprattutto in Italia dove si registra un alto quantitativo di giacimenti di gesso.

Le caratteristiche del cartongesso

Una lastra di cartongesso presenta un nucleo di gesso e due fogli di cartone che fungono da armatura esterna. Oltre ad essere, come già detto, molto versatile, il cartongesso si contraddistingue anche per essere resistente ai rumori, al fuoco e all’umidità: ciò perché il nucleo centrale di gesso di cui è costituito viene addizionato con altri materiali idonei a conferirgli tali proprietà. Tale tipologia di operazione, in particolare, lo rende l’ideale per la realizzazione di ignifughi, idrorepellenti e termoisolanti. Il cartongesso, poi, può essere acquistato sottoforma di lastre dalle differenti dimensioni. Queste sono, a seconda dei casi, tagliate in diverse misure e spessori. Il peso delle stesse cambia, inoltre, in considerazione delle tipologie, ma è interessante notare come quelle caratterizzate da proprietà particolari (ci si riferisce ai pannelli idrorepellenti o ignifughi) possano arrivare a pesare più di 10 kg al metro quadrato. I pannelli, infine, sono estremamente resistenti alla flessione: questa peculiarità li rende perfetti per la costruzione di manufatti e pareti curvi.

I vantaggi offerti dal cartongesso

Generalmente, si ricorre al cartongesso per la realizzazione di pareti, controsoffitti e mobili su misura, essendo esso caratterizzato da interessanti proprietà tecniche, ad esempio:

  •  la resistenza al fuoco: le lastre ignifughe, realizzate con gesso, perlite, vermiculite e fibre di vetro, hanno la capacità di rallentare la propagazione delle fiamme;
  • la resistenza a pesi intensi. Pertanto, viene spesso utilizzato negli ambienti molto affollati data la sua elevata capacità di resistere agli urti;
  • la capacità di contrastare la formazione della muffa;
  • l’idrorepellenza negli ambienti umidi, come bagni, cantine e cucine, considerata la caratteristica delle lastre di assorbire una bassa quantità d’acqua;
  • l’isolamento acustico: i pannelli realizzati con materiali fonoisolanti assorbono perfettamente i rumori;
  • facilità di lavorazione;
  • l’isolamento termico;
  • la facilità di pulizia;
  • facilità di rimozione.

Gli impieghi del cartongesso

I pannelli in cartongesso, grazie alle loro innumerevoli proprietà, possono essere utilizzati in diversi ambiti. In quello domestico, ad esempio, si ricorre a quelli di tipo standard, ad esclusione di bagni e cucine dove, a causa della presenza di vapore e acqua, si preferiscono quelli idrorepellenti. Prestandosi ad una semplice lavorazione, essi rappresentano la scelta ideale anche per le ristrutturazioni e per la costruzione di controsoffitti, contropareti, pareti divisorie e arredi fissi.

La realizzazione di pareti divisorie è una delle soluzioni per le quali il cartongesso è utilizzato per ristrutturare. E’ una soluzione rapida ed economica, che evita lavori troppo invasivi ed è facilmente removibile. Ad esempio se si ha la necessità di suddividere un grande ambiente, come un openspace, per meglio organizzare lo spazio, il cartongesso è perfetto. Affidandosi a ditte specializzate in ristrutturazione, è possibile creare soluzioni non solo funzionali ma anche esteticamente piacevoli. Va considerato, però, che una parete in cartongesso ha una portata strutturale limitata, quindi non può sopportare carichi elevati.

Il cartongesso è inoltre molto impiegato per realizzare controsoffitti o l’abbassamento di soffitti troppo elevati. Infatti in caso in cui l’altezza di una stanza è eccessiva, con la controsoffitattura la si rende più accoglientee si migliora l’isolamento termoacustico. Inoltre il cartongesso permette di “nascondere” diversi impianti come quello di illuminazione, climatizzazione ecc., lasciando la casa completamente libera da elementi esteticamente sgradevoli. In base ai gusti personali ed esigenze, si può decidere, insieme ai professionisti incaricati per la ristrutturazione, quale effetto decorativo si vuole dare al controsoffitto in cartongesso.

Oltre a garantire l’insonorizzazione e l’isolamento termico, infine, il cartongesso è in grado di risolvere anche le problematiche relative alla formazione di muffa e condensa.