progettazione bagno lecce

La progettazione di un bagno merita creatività ma anche cura dei dettagli, per coloro che si stanno affacciando a questo mondo è opportuno ricordare di curare l’estetica senza dimenticare la funzionalità. Ogni elemento deve essere posizionato al posto giusto affinché possa essere gradevole e funzionale.

Progettare il bagno: fissare un budget

Una delle regole fondamentali di ogni progetto è fissare un budget, questo vi aiuterà a capire cosa è possibile fare e cosa no e in che modo ottenere il progetto desiderato. Avere una linea guida è importante quando si scelgono gli elementi che andranno a comporre la stanza, pensate a quanto tempo spendete in bagno e la sua importanza all’interno dell’abitazione. Insieme alle aziende che si occupano di ristrutturazioni stabilite un concept e seguitelo con attenzione, in questo modo vi terrete lontani da possibili errori comuni e a spese pazze.

Tipologie di bagni: come scegliere quello ideale

Se avete fatto un giro di perlustrazione avrete notato certamente che esistono tantissime tipologie di bagno, la dotazione minima prevede un water, un bidet, un lavandino, una vasca o una doccia. Solo se lo spazio lo consente è possibile pensare di inserire sia la vasca che la doccia, due lavandini, e così via. Noterete che nella costituzione del progetto viene seguito uno schema, il bagno può essere in linea (utilizzato per gli spazi che si sviluppano in lunghezza), ad angolo (ideale per gli spazi quadrati o piccoli), in opposizione (se ci sono degli ostacoli come un muro o una porta che si apre internamente). Il bagno è un locale molto particolare, vista la sua funzione e la coesistenza di acqua ed elettricità deve essere anche sicuro, per questo motivo è bene fare riferimento alla normativa nazionale del 5 luglio 1975 per le linee guida da seguire.

Illuminazione e discrezione: una regola d’oro

Il bagno deve essere correttamente illuminato, soprattutto la zona lavandino dove solitamente si posiziona uno specchio. La luce naturale è gradita ma la legge non impone la presenza di un punto luce naturale in bagno quindi, nel caso non ci sia, non è un problema. Basterà in questo caso posizionare molteplici punti luce per poter creare l’atmosfera adeguata e rendere l’ambiente confortevole. Nel caso non ci fosse illuminazione diretta è bene aiutarsi anche con i colori e le tinte della parete, non scegliete colori scuri perché il bagno altrimenti tenderà a rimpicciolirsi, non ingombrate lo spazio con troppi accessori ma create un rivestimento che dia luce e spazio.

progettazione bagno

Funzionalità e bellezza: il bagno ideale

L’altezza minima del bagno, come prevede la legge, è di 2.40 metri diversamente da quella delle stanze fissata a 2.70 metri, questo vi dona anche la possibilità di creare un piccolo soppalco-ripostiglio molto utile per conservare oggetti utili. Per quanto concerne il rivestimento la scelta è libera ma, considerando l’acqua che schizza, sarebbe opportuno prolungare il rivestimento della doccia fino ai 2 metri e per la zona rubinetto fino almeno ad 1.20 metri. Per aiutarsi nella progettazione è utile definire delle zone diverse del bagno, così da poter posizionare al meglio ogni elemento.

L’installazione dei sanitari è la prima cosa da fare dopo la fase della demolizione. La prima cosa da installare è la doccia. Questa può essere:

  • un box acquistato direttamente pronto per essere installato;
  • una vasca con soffione per la doccia;
  • una doccia in piastrelle con vetro.

Per quanto riguarda gli spazi considerate che tra la zona doccia e il lavabo devono passare circa 60 centimetri, la vasca da bagno dovrebbe misurare circa 55 centimetri e il miscelatore deve essere posizionato attiguo e non lontano dall’igienico. Il lavandino dovrebbe essere posto a filo con la vasca, quindi 55 centimetri, 60 al massimo. Lo specchio o il mobile superiore a questo non deve essere troppo alto, considerate 1.10 metri. Water e bidet dovrebbero essere posti a circa 15 centimetri dal pavimento con un’altezza complessiva di 50 centimetri. Queste misure aiutano a posizionare al meglio gli igienici per una corretta funzionalità e un buon utilizzo.

Siate pratici e scegliete sempre igienici abbinati e dalle forme non troppo particolari. Prendetevi del tempo e riflettete bene su ogni elemento anche piccolo, solo seguendo queste regole fondamentali il vostro bagno avrà la giusta disposizione e design.